Blog

La Strana Storia del Kiwi

La pianti di Kiwi è di origine cinese, ma il suo successo e la diffusione in tutto il mondo è avvenuto grazie ad una insegnante neozelandese.

 

Isabel Fraser infatti, dopo un viaggio in Cina, tornò in patria con una manciata di questi strani frutti dei quali era rimasta molto incuriosita.

Iniziò a piantarli, e dai semi nacquero alcune piantine che si acclimatarono così bene in Nuova Zelanda, da spingere la Fraser a creare una vera e propria coltivazione di kiwi.

Da lì iniziarono poi ad essere trasportati e venduti in tutto il mondo. Oggi l’Italia ne è il secondo produttore mondiale dopo la Cina.

 

Ma da dove deriva il nome?

Inizialmente si chiamava “Uva Spina Cinese”, poi mutato in “Kiwi” in onore dell’omonimo uccello tipico della Nuova Zelanda, oggi in via di estinzione.

 

Riconosciuto ampiamente per le sue proprietà benefiche, il Kiwi è un concentrato di Vitamina C.

Pensa che basta un solo frutto per coprirne il fabbisogno giornaliero.

 

Un’altro pregio? Le sue piante sono talmente resistenti che raramente hanno bisogno di essere trattate con pesticidi.

 

Ora il video ▶️

E’ il tuo turno, lascia un commento ⏬

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 Energizzanti NaturaliCome Rendere i Peperoni Più Digeribili